I vigneti

I vigneti

La cantina, progettata per essere una perfetta sintesi di estetica architettonica e funzionalità produttiva, è dimensionata per accogliere tutte le uve prodotte e permetterne la trasformazione con modalità operative naturali e rispettose della materia prima. Ipogea a temperatura costante permette la pigiatura gravitazionale. Le piccole vasche in acciaio inox e le barriques in rovere francese accompagnano prima i mosti e poi i vini attraverso un lento processo evolutivo che li renderà unici ed emozionanti. L’impianto di imbottigliamento completamente automatico che apporta un tasso qualitativo fondamentale alla fase finale della lavorazione. È il luogo dove nulla è casuale, dove ogni azione ha un significato profondo e dove la qualità esecutiva di ogni gesto è fondamentale per l’ottenimento della grande qualità.

I vigneti

La cantina, progettata per essere una perfetta sintesi di estetica architettonica e funzionalità produttiva, è dimensionata per accogliere tutte le uve prodotte e permetterne la trasformazione con modalità operative naturali e rispettose della materia prima. Ipogea a temperatura costante permette la pigiatura gravitazionale. Le piccole vasche in acciaio inox e le barriques in rovere francese accompagnano prima i mosti e poi i vini attraverso un lento processo evolutivo che li renderà unici ed emozionanti. L’impianto di imbottigliamento completamente automatico che apporta un tasso qualitativo fondamentale alla fase finale della lavorazione. È il luogo dove nulla è casuale, dove ogni azione ha un significato profondo e dove la qualità esecutiva di ogni gesto è fondamentale per l’ottenimento della grande qualità.

Ad ovest abbiamo piantato la Barbera e il Lambrusco, sui piani il Merlot e ad est le uve bianche: la Malvasia, il Sauvignon e lo Chardonnay. Nel Chiuso del Lago, piccolo appezzamento con esposizione nord-ovest, il Cabernet Franc.

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano