Callas,
la divina armonia che resiste alla prova del tempo

Un omaggio alla tradizione lirica della città di Parma, il cui teatro Regio è stato palcoscenico delle esibizioni della grande Maria Callas. A lei abbiamo intitolato questa Malvasia di Candia ferma in purezza, complessa e di carattere, come l’inconfondibile voce della Divina.

Una personalità forte e definita, che rimane impressa grazie a un ampio ventaglio olfattivo e un sorso fresco e armonioso: la precisa identità di Callas risalta anche a diversi anni dalla vendemmia.

Vigneti

Terreni calcareo argillosi esposti a Est, a un’altezza di 230/300 mt.

22 vendemmie
per un vino unico

La Malvasia di Candia, selezionata e raccolta a mano, fermenta a 18° per circa 20 giorni e affina 6 mesi in acciaio con bâtonnage, prima di arrivare sul mercato.

Vigneti

Terreni calcareo argillosi esposti a Est, a un’altezza di 230/300 mt.

22 vendemmie
per un vino unico

La Malvasia di Candia, selezionata e raccolta a mano, fermenta a 18° per circa 20 giorni e affina 6 mesi in acciaio con bâtonnage, prima di arrivare sul mercato.

note di degustazione

E

alla vista

Colore giallo paglierino carico con riflessi verdognoli

E

al naso

Ampio e intenso, su note floreali di violetta bianca e biancospino

E

al palato

Ottima struttura, morbida ed equilibrata con aromi intensi e bene espressi

provalo con:

Prosciutti di lunga stagionatura e Culatello di Zibello, pesce e crostacei di sapore intenso, foie gras e formaggi grassi o erborinati.

Servilo a:

10-12° C

note di degustazione

E

alla vista

Colore giallo paglierino carico con riflessi verdognoli

E

al naso

Ampio e intenso, su note floreali di violetta bianca e biancospino

E

al palato

Ottima struttura, morbida ed equilibrata con aromi intensi e bene espressi

provalo con:

Prosciutti di lunga stagionatura e Culatello di Zibello, pesce e crostacei di sapore intenso, foie gras e formaggi grassi o erborinati.

Servilo a:

10-12° C

[…] Tra questi il Callas ’20 è senza dubbio il più autentico e sincero: segnato da note di frutto bianco ed erbe aromatiche, ha palato secco e di ottima persistenza. Tre Bicchieri.

Succosa e leggiadra la Barbera dei Colli di Parma ’19 con i suoi sentori di lampone; la bocca ha ritmo grazie a un tannino delicato e a un’acidità che regala solo freschezza.

 

Gambero Rosso 2022

Non delude mai le aspettative: ineccepibile nei sentori di fiori bianchi e agrumi, in bocca è ricco e succoso, con un’importante spalla acida che promette grande longevità e una spiccata mineralità che ravviva il finale. Molto convincente.

 

Slow Wine 2020

Luminoso giallo dai riverberi verdi. Netta l’impronta vegetale che ricorda la foglia del pomodoro, tocchi agrumati e trifoglio. Lineare e di impatto acidulo che richiama al palato la mela granny, corredato da una certa morbidezza – 5 ACINI

 

Emilia Romagna da bere e da mangiare 2019/2020

l’opinione degli esperti

it_ITItaliano